• L'unica lista davvero civica fatta da cittadini per Sarzana
Partecipazione Trasparenza & Amministrazione

Lo schiaffo: salta il Consiglio comunale su antenne, i 750mila euro anticipati da Marinella S.p.a. e il piano industriale di Renovo Spa su Marinella.

E sì: caso fortuito. Lo sostiene il consigliere Paolo Mione Candidato sindaco per Art.1 -MDP.
Dissento da quanto dice Chiappini: bisogna lasciare il beneficio del dubbio agli assenti, siano essi di maggioranza o di minoranza”.
Già. Ma la “superiore signorilità” non ci appartiene, soprattutto quando, poco dopo, qualcuno degli assenti si vede girare per le vie della città.
Perché non si possono vedere i cittadini, i comitati, la città ed  il territorio  ricevere lo schiaffo prepotentemente elargito da quei membri della maggioranza (e dalla minoranza) che – senza giustificazioni – hanno lasciato l’aula deserta. Non si può vedere la flemma con cui il sindaco si presenta in ritardo, giusto il tempo per strappare la fotografia del “Io c’ero” al secondo appello dopo un’ora dal primo in cui non c’era.

Saltano tre temi scottanti:
il Piano Antenne (qui la figuraccia dell’Assessore Baudone davanti ai cittadini dei Grisei)
i 750mila Euro anticipati dalla Marinella S.p.A. che “bruciano” sul Bilancio comunale (qui la Storia) e sul passato della fattoria di Marinella oltrechè alimentare dubbi sulla legittimità dell’itilizzo e dei passaggi amministrativi e contabili di bilancio.
– una risposta forte al il silenzio con cui l’unico acquirente di cui si ha notizia (Renovo S.p.a.) e le istituzioni coprono le trattative in corso per l’acquisto dell’enorme proprietà fra annunci, incontri e rimandi.

E sì, è proprio un caso:

Piano antenne: adottato senza il coinvolgimento preventivo dei cittadini, senza la Valutazione Ambientale Startegica (VAS), senza neppure le necessarie misurazioni ed approfondimenti sulla nocività delle emissioni e perciò ad uso e consumo delle lobby dei gestori della telefonia. Due anni di prese in giro ai cittadini, a chi ha approfondito il problema anche chiamando esperti e studiosi e a chi sistematicamente ha cercato di tenere alto l’interesse in Consiglio comunale vedendosi ripetutamente bocciare emendamenti e ordini del giorno.

Marinella: più un milione di Euro elargito nel 2008 dalla Marinella S.p.A. ai Comuni di Ameglia e Sarzana, per quest’ultimo circa 750.000, sottoforma di “anticipo sugli oneri di urbanizzazione ed edificazione” che – una volta trasformatosi in denaro PUBBLICO – è stato reinvestito dal Comune in un’operazione che aumentava l’appetibilità della proprietà della Marinella S.p.A.  E scusate lo scioglilingua.
Da quel fatidico 2008, la proprietà spendacciona, e abbagliata dalle prospettive immobiliaristiche del Masterplan 2007, non ha più fatto investimenti gettando “a mare” soldi che potevano essere investiti sul futuro della fattoria.
Oggi la fattoria è in liquidazione  tra lacrime di coccodrillo di chi grida al momento delicato per i dipendenti disperati. Ma non solo: quale sarà la fine dell’enorme cifra che pesa sul bilancio? La rivorranno indietro? Dovremo scontarli a chi acquisterà ed edificherà sottraendo alle opere di urbanizzazione pubblica  necessarie la cifra anticipata per altri scopi facendo ricadere le relative spese sulle casse comunali e, quindi, sui cittadini? Peccato che il Sindaco non si sia preentato per rispondere, ma all’orario previsto per il secondo appello sia comparso per dire “presente” ben sapendo che comunque non ci sarebbe stato il numero legale

E quale è l’obbiettivo di chi ci raccontano essere l’unico interessato all’acquisto della proprietà che non conta solo la fattoria, ma anche tutti i terreni agricoli, la striscia di litorale “salvata” coi soldi degli oneri di urbanizzazione anticipati, il vecchio borgo, tutti gli indici edificatori previsti dal vecchio “masterplan 2007” e la possibilità di costruire un “termovalorizzatore”? Pretenderanno di cementificare la piana rapportandosi a quella cifra di oneri utilizzando anche il sottile “ricatto” del salvataggio della fattoria oggi già indicato per soli tre anni?
VOGLIAMO RISPOSTE. E le vogliamo da tutti quelli che nel 2008, e dopo, erano lì ad approvare tutti i giochi.

 

http://www.cittadellaspezia.com/Sarzana-Val-di-Magra/Politica/Maggioranza-a-pezzi-minoranza-pure-salta-il-consiglio-su-Marinella-e-antenne-251831.aspx

https://www.gazzettadellaspezia.it/politica/item/81240-sarzana-salta-il-consiglio-per-mancanza-di-numero-legale-chiappini-un-altra-pagina-vergognosa-per-la-citta-videointervista

Previous ArticleNext Article

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi