• L'unica lista davvero civica fatta da cittadini per Sarzana
Archivio

Votantonio e fai Bingo: le scuole di Ramsete II

Il Governo del cambiamento? Mah! 

Sabato 25 Maggio 2019 si è capita una cosa: che sia bianco, che sia nero, non si può esimere dallo “sganciare” la mega promessa, possibilmente a ridosso di una tornata elettorale…
… e ogni nuovo sindaco – novello Ramsete II – lancia un faraonico progetto (e questo pare sia già costato 50.000 € di soldi pubblici).
I precedenti Sindaci hanno già lasciato il segno del loro passaggio: Massimo Caleo con il tristemente famoso “progetto Botta”, Alessio Cavarra con l’impantanato “piano spiagge” e, oggi, ci prova Cristina Ponzanelli con “le nuove Poggi – Carducci”.

Sul “Botta” e sul “piano spiagge” abbiamo già detto molto… …vediamo, ora, una prima analisi del nuovo exploit preelettorale dell’arrembante Centro Destra.

Si legge sui quotidiani locali, i cui cronisti riportano dati e dettagli appresi in conferemza stampa, fatalmente coincidente con la viglia delle elezioni, che la Regione Liguria finanzierà il mega complesso che ospiterà le nuove scuole Poggi e Carducci.

13 milioni e 100.000 € il costo del progetto iniziale, ma, come ben si sa, ogni opera pubblica nasconde “imprevisti” e conseguenti aumenti in corso d’opera. Ma facciamo finta di nulla e prendiamo per buono questo come costo finale.
Costo ripartito in 9.260.000 € per il primo lotto e 3.840.000 per il secondo lotto.
il 49% arriverà dal contributo della Regione Liguria (da quale fondo?),
il 19% dal “conto energia” (qualcuno sa chiarire meglio da dove arrivano questi soldi?)
e, udite udite, il 36% SARÀ A CARICO DEL COMUNE DI SARZANA…  la bellezza di 4.716.000 € !!! 

Ma non è mica detto (quindi ancora non abbiamo neppure certezza di chi finanzierà il progetto)… …già, perchè in un altro trafiletto si legge che il Comune “ha fatto domanda al Ministero Pubblica Istruzione per ottenere le risorse per il primo (lotto?) con il bando di edilizia scolastica triennale”. Quello famoso 2018 – 2020, da cui, nel 2018, rimase escluso Cavarra per un imperdonabile errore di scrittura nella domanda, ma che comunque, come confermato dal Ministero, non ci sarebbe spettato in quanto non avevamo i requisiti per entrare in quella graduatoria.
Ma mettiamo che si riesca ad accedere nel 2019 (quindi il bando potrebbe partire presumibilmente non prima del 2020): il comune potrebbe ottenere l’80% del valore del primo lotto, semprechè venisse finanziato per intero, e metterci, di tasca sua, “solo” il 20%. Ce la caveremmo, quindi, con “soli” 1.852.000 € più il 36% del secondo lotto pari a 1.382.000 €… comunque, un bel 3.234.000 €.

A parte queste “quisquilie e pinzillacchere”, il primo dubbio è: ma con quali soldi, alla fine, sarà finanziato il progetto? Perchè qui ci pare non ci sia nessuna chiarezza e, quindi, nessun provvedimento definitivo. E si sa come finisce in… politica.

Ma l’ulteriore dubbio, o meglio, la domanda specifica è: “dove li prende il comune 4.716.000 € nel primo caso o, nella migliore delle ipotesi, anche solo, i 3.234.000 € del secondo? Anche perchè il Comune dovrà inserire questo suo impegno finanziario, ed il resto dei finanziamenti, nel “piano triennale delle opere pubbliche”, dove oggi non c’è nulla per i prossimi tre anni, e trovare le coperture finanziarie.
E’ possibile, oltretutto, credere che tutto questo si possa realizzare in DUE SOLI ANNI?

Oramai siamo stati abituati a tutto, ma ciò che meraviglia è che ci si possa ancora cascare e che nessuno più, fra i cittadini. possa ancora ragionare e far due conti.

Comunque facciamo finta di prendere tutto per buono e ribadiamo una sola domanda: dove li prende, entro il 2020 e poi entro il 2021, i soldi delle sue quote parte il Comune di Sarzana?
Ci chiedono, poi, di fare una domanda al Presidente del Consiglio comunale Avvocato Carlo Rampi. Tralasciando i novelli della politica, dal Sindaco in poi, che si sono interessati di Sarzana solo dal giorno prima di entrare in Comune, lui c’era da anni: non si è fatto un po’ senso per aver avvallato, con questo agire, quegli atteggiamenti beceri (mancato passaggio in C. C., fanfare, spese in consulenze… ) contro cui dava battaglia continuamente quando era all’opposizione?

Sarzana in movimento, 28 Maggio 2019
Previous ArticleNext Article

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi